NEWSLETTER 19 GIUGNO 2019

NEWSLETTER 19 GIUGNO 2019

Poter disputare la 24 Ore di Le Mans è il sogno di qualunque pilota automobilistico: la gara endurance francese infatti mantiene intatto tutto il suo leggendario fascino e nonostante le ormai 87 "primavere" già compiute, attira sempre un interesse di pubblico e media come nessun altro evento motoristico venga disputato nell'arco dell'anno.

E questo vale anche per Matteo Cressoni, reduce stanco ma appagato dell'edizione disputatasi nello scorso weekend, alla seconda partecipazione dopo l'esordio del 2015.
Poter dire "io c'ero" sarebbe già di per sé motivo di soddisfazione, se non fosse per quella punta di amarezza frutto dell'illusione di un podio a portata di mano, sogno cullato e coltivato per oltre 22 ore di gara, e poi miseramente sfuggito a poco più di un giro di lancette dalla bandiera a scacchi.

L' equipaggio Cressoni/Perez-Companc/Griffin ed i ragazzi  del team Clearwater Racing, dopo aver risolto qualche piccolo problema tecnico che affliggeva la vettura durante le Prove Libere e le Qualifiche, hanno di fatto svolto un ottimo lavoro, mantenendo il contatto col gruppo di vertice e difendendo la quarta posizione per buona parte della gara, per poi forzare il ritmo nelle ultime 2 ore, quando il distacco dalla vettura in terza posizione andava via via riducendosi giro dopo giro.

Ed è stato proprio nella fase di recupero finale, con l'incolpevole Matt Griffin al volante, che un supporto della sospensione ha ceduto, obbligando la Ferrari 488 GTE no. 61 ad una sosta prolungata che l'ha di fatto estromessa dalla lotta di vertice: ripresi gli ultimi 90 minuti di gara proprio con Matteo Cressoni alla guida, il sogno della 24 Ore di Le Mans si è chiuso con un ottavo posto di categoria, rettificato a settimo piazzamento il giorno successivo in seguito alla squalifica della Ford GT no. 85 per irregolarità tecniche.

Matteo Cressoni ha ora solo pochi giorni per smaltire fatica e delusione della 24 Ore di Le Mans: un nuovo impegno agonistico incombe, nel weekend del 22 e 23 Giugno, con il secondo round del Campionato Italiano GT Sprint ad Imola (BO), dove il pilota mantovano dividerà l'abitacolo della Ferrari 488 GT3 no. 51 con il compagno Simon Mann.